6 luglio - 31 agosto 2016
Appuntamento al buio - Cinema sotto le stelle 2016



IL 5 x 1000 ALLA CINETECA DEL FRIULI!
Sostenete la Cineteca del Friuli devolvendo a suo favore il 5 per mille della vostra dichiarazione dei redditi. Non vi costa nulla. Dovete solo firmare nel riquadro dedicato alle associazioni e indicare il codice fiscale della Cineteca: 91001160307.

 



VENERDÌ 29 LUGLIO: 18.30
DOMENICA 31 LUGLIO: 18.30

TOP CAT E I GATTI COMBINAGUAI (Top Cat Begins) di Andres Couturier. Animazione, 89 min. MX 2015. [M2 Pictures, 20.07.16]

 


 

GIOVEDÌ 21 LUGLIO: 21.00
VENERDÌ 22 LUGLIO: 21.00
DOMENICA 24 LUGLIO: 21.00
LUNEDÌ 25 LUGLIO: 21.00
MARTEDÌ 26 LUGLIO: 21.00
VENERDÌ 29 LUGLIO: 21.00
DOMENICA 31 LUGLIO: 21.00

LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT di Gabriele Mainetti. Con Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli. Produttore: Gabriele Mainetti. Fantasy, 112 min. IT 2015. [Lucky Red, 25.02.16]
David di Donatello 2016 per: miglior regista esordiente, produttore, attrice (Ilenia Pastorelli).

"È partendo da una cultura che è fatta di fumetti e di generi, e stando lontano dai colossal hollywoodiani, che Gabriele Mainetti è riuscito, primo nella storia del nostro cinema, a fare un film popolare italiano di supereroi. L’equilibrio tra l’adesione ai canoni del genere e il coinvolgimento del pubblico è ineccepibile: il film funziona non tanto perché ricorda una storia di genere, ma perché le storie di genere funzionano. Per questo Lo chiamavano Jeeg Robot non è solo per appassionati di fumetti o di quei cartoni giapponesi che a cavallo tra anni settanta e ottanta occupavano i palinsesti delle neonate tv private e della Rai, ma è un film per tutti. C’è anche un rapporto riuscitissimo tra Roma, la sua lingua, le sue strade, le sue periferie, e un gruppo di personaggi che ne fanno parte, sono vivi e divertenti, ma non ricadono né nella commedia di cui sono pieni i film di Natale, né nel realismo sociale che i nostri registi impegnati amano frequentare. Sia la sceneggiatura sia la regia in questo senso sono impeccabili, perché si muovono con grazia e naturalezza senza mai lasciare intendere quanto siano controcorrente …Questo è un film appassionante, che esalta, diverte e commuove con uno stile, una cura e un’onestà ai quali non siamo abituati." (Internazionale, marzo 2016)

 


PDF PROGRAMMA 1-31 LUGLIO 2016

 

Programmazione a cura della Cineteca del Friuli in collaborazione con il CEC di Udine